Cagliari

Cagliari

Cagliari Gonfalone

Cagliari, caldo e vivace capoluogo della Sardegna, nel cuore del Mediterraneo, con un clima perfetto tutto l’anno, è una bella città sul mare che accoglie e incanta per la sua storia ricca di arte e cultura ma anche per le tante bellezze naturalistiche, i parchi verdi e le aree lagunari che circondano la città e la sua splendida spiaggia che durante la bella stagione si anima regalando relax e tanto divertimento.Il capoluogo sardo è una città tutta da vivere e le cose da vedere sono veramente tante. Noi vi proponiamo un elenco di mete da non perdere qualora decidiate di organizzare la prossima vacanza nella splendida città sarda. La città, identificata dai suoi abitanti Casteddu ha una lunga storia segnata da un susseguirsi di insediamenti e dominazioni

 

 

Centro storico

centro storico 1
Il centro storico di Cagliari è piuttosto raccolto e può essere visitato a piedi iniziando da Piazza Costituzione dove si erge l'imponente Bastione di San Remy. Il Bastione, costruito tra il 1899 e 1902 in piettra calcarea e granitobianco sulle basi degli antichi bastioni pisani e spagnoli. Suggeriamo di salire sulla terrazza panoramica dalla quale si può godere di una vista spettacolare sull'intera città e il suo porto sul Mediterraneo. Nella parte alta del Bastione si incontrano la Torre di San Pancrazio, alta 30 mt e quella dell' Elefante di pietra posto su un lato. Da qui si raggiunge la Piazza Castello dove si affaccia uno dei monumenti simbolo di Cagliari la Cattedrale di Santa Maria e il Palazzo Viceregio, Palazzo Reale,palazzoviceregiodi origini aragonesi. Proseguendo il giro si entra nella cittadella dei Musei, dove si trovano la Pinacoteca nazionale, il Museo Archeologico oltre alla Mostra delle cere anatomiche di Clemente Susini. Oltrepassando la Porta Cristina, si raggiunge Stampace quartiere in stile medioevale; viuzze strette e strade ciottolose si snodano tra le Vie Santa Margherita e Ospedale. In particolare attenzione alla Chiesa di San Michele costruita in stile barocco dai gesuiti nel 1600 insieme alla chiesa di Sant' Anna, ricostruita dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale, e la piccola chiesa di Sant'Efisio, dedicata al protettore di Cagliari, che ogni 1° Maggio parte la famosa sagra di Sant'Efisio. Sempre a Stampace si può visitare l'antico Anfiteatro Romano e i resti della Villa Tigelio. Nel porto di Cagliari, punto di approdo di traghetti e navi da crociera, ogni giorno sbarcano migliaia di turisti che scendono per visitare la città, fare acquisti e gustare le prelibatezze della cucina sarda. Sulla strada principale, Via Roma caratterizzata da sampietrini, palme e da un lungo viale porticato ricco di bar negozi e gelaterie, si trova il Palazzo civico di Cagliari Municipioattuale sede del Comune. Proseguendo dalla via Roma tra i vicoli adiacenti si raggiunge il pittoresco quartiere della Marina, un rione multietnico ricco di botteghe artigiane, piccole orificerie e tante trattorie dove gustare la cucina tradizionale sarda. Continuando verso nord troviamo Piazza Yenne dominata dalla statua Carlo Felice, cuore della movida di Cagliari, zeppa di bar ristoranti e tavoli all'aperto dove bere mangiare  e divertirsi. A pochi passi si raggiungono le via pedonali dello Shopping, via GAribaldi e Via Manno, sempre affollate a qualsiasi ora del giorno. Continuiamo il giro e ci dirigiamo verso Villanova, il quartiere  si contraddistingue da le sue numerose piccole stradine, vecchie residenze nobiliari e luoghi per rilassarsi all'aperto. Qui si trovano i giardini pubblici di Cagliari, un largo viale alberato con spazi verdi e alla fine si trova la Galleria Comunale d'arte ospitata in un bel palazzo in stile neo classico che accoglie i capolavori dello scultore Ciusa e le oper di Delitalia e Sciola. Dai Giardini pubblici si può fare una passeggiata lungo il terrapieno che offre una splendida vista sui colli e il golfo di Cagliari.

La spiaggia del Poetto

Poetto
Una meta obbligatoria per chi è in visita a Cagliari è il Poetto. La meravigliosa spiaggia cittadina, che dista pochi chilometri dal centro, è un lungo litorale di otto chilometri, con acqua verde smeraldo e sabbia bianca finissima. È una delle mete più gettonate dai cagliaritani, con una lunghissima passeggiata, piste ciclabili, e numerosi stabilimenti balneari; perfetta per rilassarsi al sole e fare il bagno, praticare sport acquatici e all’aria aperta. Se cercate invece un bel punto panoramico dal quale ammirare il Poetto, vi suggeriamo il parco di Monte Urpinu.

Il porticciolo di Marina Piccola

Porto Da non perdere una camminata nel porticciolo turistico di Marina Piccola o un aperitivo nei famosi chioschetti che nelle sere d’estate regalano a folle di vacanzieri giunti a Cagliari spettacoli e musica dal vivo fino a notte fonda. Sulla spiaggia domina il bellissimo promontorio della Sella del Diavolo uno splendido gioiello naturalistico e archeologico, meta perfetta per chi ama fare trekking e beneficiare del paesaggio immerso nella natura marina.

Intrapreso il sentiero che conduce alla sommità si possono ammirare i resti di un tempio fenicio e una antica cisterna punica, oltre ad un fortino della seconda guerra mondiale e un insieme di torri spagnole. Nella zona inoltre si scorgono altre piccole baie, tra cui Cala Mosca e Fighera ma l’aspetto più spettacolare sono gli incredibili panorami che spaziano sul mare turchese del Golfo degli Angeli. Sempre nei pressi del Poetto, tra la periferia di Cagliari e il comune di Quartu Sant’Elena, si estende il Parco delle saline di Molentargius.

Il Parco delle saline di Molentargius

Fenicotteri L’area è vasta circa 1.600 ettari e il connubio di acqua dolce e salmastra ha creato una laguna popolate da centinaia di specie di uccelli acquatici nidificanti, in particolare il fenicottero rosa, protagonista dello stagno e simbolo della città. Il grande parco di Cagliari è un luogo ideale per gli amanti del birdwatching, ma qui si può anche passeggiare, correre, noleggiare una bicicletta per esploralo in lungo e in largo o semplicemente rilassarsi nelle silenziose aree verdi.

Le aree archeologiche
Nella parte nord della città, nel quartiere di Sant’Avendrace, un’altra meta imperdibile da visitare è la necropoli punica di Tuvixeddu. Estesa su tutto il colle omonimo è una delle più grandi del Mediterraneo ed è in parte, accessibile al pubblico gratuitamente. Il nome che significa “colle dei piccoli fori”, deriva dal sardo “tuvu” ossia “cavità”, per la presenza delle numerose tombe scavate nella roccia calcarea.

Lungo il percorso guidato si possono ammirare le antiche tombe utilizzate dai Cartaginesi tra il VI e III secolo a.C. Alcune, ancora ben conservate, sono decorate con meravigliose pitture funerarie come nella “Tomba dell’Ureo” e in quella del “del Combattente”, mentre nella più famosa Grotta della Vipera scavata ai piedi del colle si possono notare sul frontone i disegni di due serpenti. Alcuni reperti rinvenuti nel colle si possono vedere nel Museo archeologico di Cagliari.

Cagliari

More in this category: Selargius »

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

  • Ristoranti
    Ristoranti

    Ristoranti, Trattorie e Osterie

  • Stabilimenti
    Stabilimenti

    Stabilimenti balneari

  • B&B
    B&B

    B&B  e alloggi 

  • Escursioni
    Escursioni

    Tour e escursioni

Iscriviti alla nostra newsletter

Assistenza

  1. Consolato
  2. Ospedali
  3. Numeri utili
Consolato di Svizzera a Cagliari

Questa sede esterna assiste le viaggiatrici e i viaggiatori svizzeri che hanno bisogno di aiuto a seguito, per esempio, di malattia, infortunio o furto, informando la rappresentanza superiore di competenza. 
Si prega di osservare quanto segue: questa sede esterna è una rappresentanza onoraria non dotata di attribuzioni.
La presente sede esterna non rilascia visti né passaporti svizzeri o altri documenti. 
La rappresentanza competente si trova su questa pagina a destra sotto «Circoscrizione consolare».

next
prev